Maglia idraulica: è tempo di bilanci: Interventi di ripristino della rete idraulica minore in 15 comuni del Comprensorio

Data pubblicazione: 17/01/2023

Data scadenza:

Settore: Pubblicazioni Generali

Numero: 2

Padova, 17 gennaio 2023. Tempo di bilanci per l’importante progetto di sistemazione della maglia idraulica realizzato dal Consorzio di bonifica Bacchiglione sul territorio consortile. Gli interventi conclusi nel 2022 sono stati frutto di accordi di programma tra la Regione del Veneto, i Comuni e il Consorzio di Bonifica Bacchiglione. I lavori hanno visto la sistemazione di fossature private, sul territorio di 15 comuni del comprensorio.

Maglia idraulica: è tempo di bilanci:
Interventi di ripristino della rete idraulica minore in 15 comuni del Comprensorio

Gli accordi di programma

Gli accordi di programma relativi agli “Interventi manutentori di carattere straordinario sulla maglia idraulica territoriale” approvati e sottoscritti dalle Regione del Veneto, i Comuni e il Consorzio Bacchiglione hanno previsto la realizzazione di interventi sul territorio comunale. I lavori progettati e realizzati sono stati finanziati al cinquanta per cento circa con fondi regionali e il rimanente importo con fondi comunali. Sono 15 i comuni tra le provincie di Padova e Venezia (Brugine, Campolongo Maggiore, Casalserugo, Fossò, Legnaro, Maserà di Padova, Montegrotto Terme, Noventa Padovana, Piove di Sacco, Polverara, Ponte San Nicolò, Saccolongo, Sant’Angelo di Piove di Sacco, Saonara e Vigonovo) che hanno partecipato al bando regionale, rivolto ai comuni con meno di 20.000 abitanti, ad ottenere il finanziamento di  50.000,00 euro per la realizzazione degli interventi. La spesa complessiva è stata di circa 1.500.000,00 euro per risolvere alcune criticità idrauliche presenti nei territori comunali. Le opere hanno riguardato la rete idraulica minore fondamentale per un corretto deflusso delle acque meteoriche al fine di evitare allagamenti e garantire una maggiore sicurezza idraulica del territorio.

 

Gli interventi

I lavori hanno previsto interventi sulla fossatura privata che si trovava in uno stato di abbandono a causa della mancata manutenzione e non garantiva un corretto deflusso delle acque meteoriche. In particolare si è provveduto alla pulizia e rimozione della vegetazione infestante, all’escavo del fondo e al risezionamento degli scoli ampliando così la capacità d’invaso. Inoltre è stata eseguita la riprofilatura dei fossati per rendere così le quote compatibili con lo scarico negli scoli consortili. Dove necessario è stata eseguita la difesa delle sponde attraverso l’infissione di pali in legno e la posa di sasso trachitico. Infine si è provveduto alla pulizia delle condotte e alla sostituzione di quelle esistenti che presentavano dimensioni non idonee a garantire il corretto deflusso, realizzando, in alcuni casi,  di by-pass idraulici in corrispondenza di strozzature, in altri invece sono state riposizionate le tombinature a quote idonee.

 

La dichiarazione del Presidente

«Questi accordi sono stati fondamentali per la sicurezza idraulica di ben 15 comuni nel nostro comprensorio, con zone soggette a frequenti allagamenti. La scarsa, quasi assente, manutenzione della fossatura privata, soprattutto negli ultimi anni, ha causato non poche criticità dal punto di vista della funzionalità idraulica sia per il territorio rurale, sia per quello dei centri abitati stessi. La manutenzione e la pulizia della rete idraulica minore è fondamentale per garantire il corretto deflusso delle acque meteoriche e la sicurezza idraulica dei territori – afferma Paolo Ferraresso, Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione -. Di fronte a questa problematica diffusa sono stato molto soddisfatto del riscontro ottenuto dalle amministrazioni interessate che si sono dimostrate disponibili e collaborative per ottimizzare la rete idraulica minore. Il periodo storico in cui stiamo vivendo ci impone un’attenzione sempre più alta verso il corretto funzionamento della rete idraulica che deve essere in grado di garantire la sicurezza di tutti. È stato un progetto lungo, che ha interessato diversi territori, e che ha visto la realizzazione di svariati interventi ma che era doveroso realizzare per evitare il verificarsi di situazioni di criticità. Rinnovo ancora una volta il mio invito a continuare ad eseguire la pulizia e la manutenzione dei fossi privati in maniera sistematica, garantendo all’acqua il suo spazio per scorrere».

Il Consorzio di bonifica Bacchiglione sta proseguendo la collaborazione con altre amministrazioni del comprensorio, lavorando alla realizzazione di interventi di miglioramento della reta idraulica minore al fine di efficientare il deflusso delle acque meteoriche e aumentare la sicurezza idraulica  dei territori.

 

Data creazione: 17/01/2023

Data ultimo aggiornamento: 17/01/2023

Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare.

Privacy policycookies