Crisi idrica: incontro tra Associazioni Agricole, Consorzio Bacchiglione e cittadini. Tra le misure un’ordinanza della Regione Veneto per la gestione dell’acqua nel canale Novissimo

Data pubblicazione: 11/07/2022

Data scadenza:

Settore: Pubblicazioni Generali

Numero: 68

Codevigo, 11 luglio 2021. Emergenza idrica. Ieri sera a Conche di Codevigo si è tenuto un incontro tra le Associazioni Agricole, il Consorzio Bacchiglione e cittadini interessati per fare il punto della situazione sulla crisi idrica. Oltre alle criticità legate alla scarsità d’acqua e alle disposizioni messe in atto del Consorzio di bonifica Bacchiglione per la gestione del servizio irriguo, è stata illustrata l’ordinanza regionale che dispone la riduzione dei prelievi d’acqua dal canale Novissimo.

Crisi idrica: incontro tra Associazioni Agricole, Consorzio Bacchiglione e cittadini.
Tra le misure un’ordinanza della Regione Veneto per la gestione dell’acqua nel canale Novissimo

Durante la riunione, alla quale erano presenti per il Consorzio Bacchiglione il Presidente, il Direttore, tutto il Consiglio di Amministrazione e i dirigenti dell’area tecnica Agraria Ambientale e Manutenzione e dell’area tecnica Progettazione, sono state ribaditi i provvedimenti messi in campo dal Consorzio per un maggiore risparmio e una migliore distribuzione dell’acqua nel comprensorio. Le misure attuate prevedono la disposizione di linee guida per il servizio idrico e l’adozione della turnazione irrigua d’emergenza. Inoltre, anche la Regione Veneto ha emesso un’ordinanza per migliorare l’approvvigionamento irriguo nella zona di Codevigo e Campagna Lupia. Il decreto dispone la riduzione dei prelievi del cinquanta percento dell’acqua dal canale Novissimo, che veniva prelevata per rimpinguare le valli da pesca.

 

«In questo momento di emergenza siamo in costante contatto con il Genio Civile di Padova e Venezia per fronteggiare la situazione e cercare di coordinare al meglio il servizio irriguo in maniera tale da poter distribuire a tutti l’acqua a disposizione. Stiamo attuando tutte le misure possibili per gestire al meglio le criticità del territorio. Con l’ordinanza della Regione Veneto saremo in grado di recuperare parte della risorsa idrica per poter garantire un maggiore e costante approvvigionamento – afferma Paolo Ferraresso Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione -. Ringrazio l’Ingegnere De Sabbata, Direttore del Genio Civile di Venezia per aver lavorato a questo provvedimento. Il mio personale impegno sarà quello di avere un confronto costante con il Genio Civile per verificare che venga rispettata l’ordinanza, per garantire un po’ d’acqua agli agricoltori della zona».

 

Il Consorzio Bacchiglione intende attuare nel bacino Delta Brenta due nuove misure per limitare i consumi d’acqua. I provvedimenti prevedono l’aumento del personale consortile al fine di effettuare un maggior controllo delle opere irrigue e intervenire con tempestività nella gestione del territorio, e una maggiore sorveglianza sull’utilizzo dell’acqua irrigua da parte degli agricoltori.

Data creazione: 11/07/2022

Data ultimo aggiornamento: 11/07/2022

Allegati
Crisi idrica: incontro tra Associazioni Agricole, Consorzio Bacchiglione e cittadini (35.31 KB)

Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare.

Privacy policycookies